Regalare un gatto a Natale?

Un animale è un individuo con le proprie peculiarità, i propri bisogni, le proprie esigenze: decidere di vivere con un cane o con un gatto porta con sé la scelta di modificare le abitudini, gli orari, la disposizione della casa, l’organizzazione delle vacanze e comporta un aumento delle spese: questi cambiamenti devono essere affrontati con l’accordo di tutta la famiglia.

Perchè non è una buona idea regalare un gatto a Natale?

Se avete pensato di regalare un animale a qualcuno, chiedetevi prima di tutto se davvero quella famiglia è preparata ad accoglierlo, se ha in programma traslochi o cambiamenti importanti nel prossimo anno, se qualche componente della famiglia può essere allergico al pelo, se possano esserci problemi nell’affrontare le spese per il veterinario, per il cibo e per tutto ciò che serve al gatto.

Non fate sorprese: avvisate la famiglia dell’idea e verificate che siano davvero tutti pronti ad ospitare il nuovo amico.

Canili e gattili nei primi mesi dell’anno ricevono purtroppo gli animali che sono stati con troppa leggerezza regalati in occasione del Natale a persone inconsapevoli e impreparate ad accogliere un nuovo membro della famiglia.

Il periodo delle feste è davvero un buon momento per portare a casa un gatto?

Il periodo natalizio sembra spesso quello più adatto perchè pensiamo di avere qualche giorno di vacanza e di avere quindi tempo da dedicare al nuovo arrivato. In realtà i giorni tra Natale e Capodanno sono spesso concitati, ricchi di impegni, con tante persone che frequentano la nostra casa, oppure con lunghi momenti in cui noi saremo fuori.

Se festeggiamo il giorno di Natale in casa, probabilmente inviteremo i parenti e avremo davvero poco tempo da dedicare al nostro nuovo amico che, dal canto suo, sarà sottoposto a un enorme stress perchè si troverà a gestire troppe novità contemporaneamente.

Passato il Natale, un nuovo momento di confusione e di stress sarà costituito dal Capodanno: il rumore causato dai botti può suscitare molta paura nel nuovo arrivato che si troverà spaesato e spaventato in un ambiente nuovo e circondato da persone che ancora non conosce bene e alle quali non è quindi pronto ad affidarsi.

Tutto ciò potrebbe ripercuotersi sulla capacità del micio di adattarsi velocemente e serenamente alla vita con noi.

Un regalo per il bambino?

Crescere con un gatto è un’esperienza arricchente, stimolante ed educativa: aspettiamo allora che il bimbo possa dedicare la giusta attenzione al suo nuovo compagno di giochi e non trattiamo il gatto al pari degli altri regali che troverà sotto l’albero. Decidere di scegliere il micio insieme e con calma è il primo passo per impostare una relazione equilibrata e responsabile, in modo che il gatto venga vissuto come un amico e non come un giocattolo ricevuto in regalo di cui ci si può stancare dopo poco tempo.

Il consiglio è quindi quello di affrontare la decisione con calma e con consapevolezza, valutando con serenità e lucidità quale può essere il momento migliore per aprire le porte della nostra casa ad un nuovo membro della famiglia.

Pubblicato da manuela pintore

Manuela Pintore - consulente della relazione felina: per favorire e migliorare il rapporto con il con il gatto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: